Benvenuto

  • Stampa

Focus: Il declino dei ghiacciai nelle Alpi occidentali

Dal bacino glaciale dell'Invergnan una videointervista su misure e stato dei nostri ghiacciai.

Intervista

 

 

 

(Realizzazione Stefano Viazzo, settembre 2018).

< - - >

GeoClimAlp (Geomorphological impacts of Climate change in the Alps) è un gruppo di ricerca dell'Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica, Istituto che afferisce al Dipartimento Scienze del Sistema Terra e Tecnologie per l'Ambiente del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Il gruppo GeoClimAlpp è stato istituito con l’intento di approfondire e migliorare le conoscenze sul ruolo dei cambiamenti climatici nella morfogenesi dell’ambiente alpino in generale e degli ambienti di alta quota in particolare. Gli ambiti di ricerca geologico-morfologico e climatico-idrologico costituiscono le linee direttrici che vanno ad integrarsi come attività del gruppo.

Obiettivo generale: Fare ricerca in modo organico ed integrato sull’interazione tra cambiamenti climatici e dinamiche geomorfologiche in ambiente alpino, con specifico riferimento ai processi di instabilità naturale che ne derivano.

Ghiacciaio di Lago GalambraContesto di riferimento: L’ambiente alpino, ed in particolare quello di alta quota, sta rispondendo rapidamente e con notevole intensità ai cambiamenti climatici, attraverso evidenze di tipo geomorfologico, idrologico ed ecologico. La riduzione volumetrica e l’arretramento dei ghiacciai montani, con la messa a giorno di pareti rocciose ed accumuli detritici, il cambiamento dei regimi idrologici e termo-pluviometrici stagionali, la presenza di specie floristiche e faunistiche a quote superiori rispetto a quelle proprie degli habitat di appartenenza, sono alcuni dei principali indicatori terrestri del cambiamento climatico in atto. L’impatto di questi cambiamenti sul quadro dell’instabilità naturale, sulla risorsa acqua e sulle attività antropiche è notevole; tuttavia, la comprensione dei fenomeni in atto e la previsione di scenari futuri presentano ancora ampi margini di incertezza.

Attività di ricerca: l'attività attualmente svolta da GeoClimAlp, riguarda in principal modo lo studio dei fenomeni di instabilità che si sviluppano in ambiente montano, con particolare attenzione ai processi morfodinamici dell’ambiente glaciale e periglaciale, alle modificazioni in atto per effetto del cambiamento climatico ed alle problematiche di pericolosità connesse. Per tali scopi, viene svolta anche una costante attività di documentazione degli eventi d’instabilità naturale che si manifestano nelle aree montane, con particolare attenzione agli eventi parossistici che hanno sede negli ambienti alpini d’alta quota e all’evoluzione recente di apparati glaciali significativi e più in generale degli ambienti glacializzati e recentemente deglacializzati.

Per il raggiungimento degli obiettivi prefissati, l’ambito di ricerca geologico-geomorfologico viene integrato con l’ambito di ricerca climatico-idrologico. Le indagini sulla variabilità e sulle tendenze climatiche dell’ambiente alpino mediante l’analisi di serie storiche, la caratterizzazione degli eventi termo-pluviometrici ed idrologici in relazione ai processi morfodinamici dell’ambiente glaciale e periglaciale, il monitoraggio delle principali variabili climatiche rilevate al suolo in prossimità di alcuni apparati glaciali, nonché lo studio del legame fra queste variabili ed i pattern di circolazione a grande scala, sono alcune delle principali tematiche sviluppate.

Al fine di gestire al meglio e conservare le varie tipologie di dati raccolti, GeoClimAlp progetta e sviluppa database e sistemi di gestione delle informazioni, anche mediante l’utilizzo di soluzioni tecnologiche open source.

Scarica la nostra brochure qui.

Buona navigazione!